sabato 8 settembre 2012

Cozze, regalo gradito!

Da buona tarantina non posso che approvare il regalo ricevuto ieri dal mio vicino di casa: una rete piena di gustosissime e freschissime cozze tarantine.
Oggi alle 12 è iniziato il mio piano di battaglia per preparare un menù a pranzo da leccarsi i baffi (menù che in realtà avrei dovuto proporre per una cena speciale giovedì prossimo). La cena è stata annullata, ma ho deciso di testarlo preparandolo lo stesso. Non sapete quanto io sia perfezionista nella scelta degli ingredienti, nella preparazione, nell'abbinamento con i vini!
Il menù in questione è il seguente:


Menù “Ultima cena d’estate”
Antipasto
v  Frigitelli in agrodolce
vFichi al pecorino fresco
v  Cozze al gratin
v  Impepata di cozze

Primo
v  Bucatini alle cozze

    Dessert & liquori
v  Bon bon al cocco
v  Crostata di fico d’india
v  Rosolio di fico d’india e rosolio di Primitivo

Vino: Vigna di Gabry - Azienda Donnafugata 

Antipasto e primo

Per saperne di più clicca qui


Frigitelli in agrodolce

Impepata di cozze

Cozze al gratin

Bucatini alle cozze in bianco

Bucatini alle cozze visti dall'alto






6 commenti belli:

  1. Aiutooooo sto morendo.. :(

    Mi sta scendendo la bavetta... mamma mia ma se mi chiamavi??? Davo una mano a finire tutto eh!
    Bontà divina tutto ha un aspetto gustosissimo (mi fa gola anche la crostata al fico d'india... ma fresco con sotto la pasticcera?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la crostata è tutta cotta...una bontà! Ho postato la ricetta in un post...fico d'india che passione! Giuro che quando scrivevo il post pensavo proprio a te e alla tua serata letta nel tuo mitico blog!

      Elimina
  2. Bhè, ci lasci così, con la voglia? Ma almeno qualche ricettina, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso lasciarti quella delle cozze al gratin (il segreto è la panatura...)e dell'impepata...del primo no perchè son gelosa (in realtà prima di imparare a far questo sugo ne ho osservati di gelosissimi chef in cucina!)
      Per l'impepata occorre una grossa pentola, delle cozze col guscio tirato a lucido (niente impurità!) dell'aglio, molto pepe, un giro d'olio e prezzemolo. Metti tutto in pentola e lascia aprire le cozze. FINITO! Il sughetto di fondo filtralo e usalo per allungare, all'occorrenza, il sugo della pasta (ops un segreto svelato!) o per insaporire un risottino ;)

      Elimina
  3. non amo le cozze, ma forse dovrei ricredermi.... dopo tutto questo!

    RispondiElimina

♥ I tuoi commenti mi rendono felice e migliorano il blogacavolo. Grazie per la sincerità e l'affetto che mi dimostri! ♥