lunedì 16 dicembre 2013

How? Comme? Come? " Preparare la tavola per la colazione"

Ciao! La colazione è uno dei momenti che amo di più della mia giornata. La faccio tutti i giorni a letto perchè il mio compagno mi vizia non poco;  ci sono giorni, come la domenica o la mattina di Natale, in cui mi piace farla seduta al tavolo tra mille scelte e in compagnia dei miei affetti. Tra le tradizioni della mia famiglia la colazione tutti assieme la mattina di Natale è un vero e proprio rito che conserviamo in memoria di mio padre. Oggi vi mostrerò come preparare la perfetta tavola per la colazione delle giornate speciali ed in più vi riporterò una ricetta di una mia amica che abbiamo provato e approvato: farà da sfondo alla colazione più dolce dell'anno ovvero quella del 25 dicembre!


Ecco lo schema della mia tavola per la colazione (tipicamente italiana!)



Ecco uno schema per una tavola per la colazione a base di tè

source

Ed ecco la ricetta di Monila del Danubio dolce ( se volete un piatto meraviglioso in cui servire il vostro Danubio, date un'occhiata alle ceramiche che crea cliccando qui )


Ingredienti:
 500gr di farina
60 di zucchero
2 uova
60gr di burro
180ml di latte tiepido
un cubetto di lievito di birra
marmellata di albicocche o Nutella 
zucchero a velo. 

  1. disponete la farina a fontana
  2. aggiungete nell'ordine zucchero,lievito sbriciolato,
  3. aggiungete le uova,burro sciolto e latte tiepido amalgamando con una forchetta sino ad ottenere un composto malleabile
  4. impastate energicamente sino a che il composto non risulti liscio ed omogeneo
  5. lasciate lievitare per 1 ora in un luogo asciutto e fresco
  6. formate delle palline, appiattitele e ponete al centro un cucchiaino di marmellata o Nutella ( che potete far da voi seguendo questa ricetta)
  7. richiudete le palline a forma di fagottino dandogli una forma tonda
  8. sistematele in una teglia molto vicine l'una all'altra
  9. spennellatele con burro fuso e lasciar lievitare 1 ora
  10. infornate in forno pre-riscaldato a 180°C per circa 20 minuti
  11. Far intiepidire e cospargetele di zucchero a velo prima di servire.

Un abbraccio e ci vediamo domani!

 photo poisthu_zpsc1b4e4ce.png

4 commenti belli:

  1. ciao Antonella,
    qui da noi non c'è questa tradizione della colazione di Natale, ne deduco che sei romana, giusto?
    Qui a Napoli, si mangia così tanto la cena della vigilia che è rischioso per la salute fare colazione a Natale, ihihhh!!!
    Anche mio marito mi vizia molto, ma solo nei fine settimana, colazione a letto perché nei giorni feriali esce presto la mattina.
    Spero di trovare poi le foto della tavola imbandita :-)
    buona settimana
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono di Taranto e nella mia famiglia non abbiamo mai fatto la cena della vigilia, forse perchè spesso mio padre era a lavoro. Non è nelle nostre tradizioni, ma la colazione...quella si! Con il latte bollente, il pandoro, i biscotti fatti da mamma, le carte regalo per terra, i fiocchi in bocca ai gatti e giocattoli ovunque... che bei ricordi!

      Elimina
  2. Deliziosi davvero e utilissimi i tuoi suggerimenti e la ricetta di Monila!
    Io purtroppo da quando ho sposato un argentino (là si festeggia la cena della vigilia perchè a dicembre ci sono 45° all'ombra e almeno alla sera si sta più al fresco) mi abbuffo talmente tanto la cena della vigilia che il 25 di fare colazione non se ne parla. Però potrei usare i suggerimenti per il 26 eh! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O per San Valentino (così nel frattempo hai smaltito il disgusto post pranzi-cene pantagruelici!) ehehhehe

      Elimina

♥ I tuoi commenti mi rendono felice e migliorano il blogacavolo. Grazie per la sincerità e l'affetto che mi dimostri! ♥