domenica 15 giugno 2014

Urban Attack del Cavolo

Ciao amici del Cavolo. Io amo tutto ciò che è creatività e voi sapete che il blog a cavolo è sempre stato un po' capriccioso per quanto riguarda gli argomenti da trattare. Non a caso lo scrissi nel primo post, e proprio per tenere fede alla parola data in quel post oggi vi presenterò una delle mie ultime passioni: gli Urban Attack. Cosa sono? Semplice, degli attacchi d'arte fatti da gente che crede nella bellezza e nel recupero urbano attraverso il diy e la decorazione. Di esempi in rete ce ne sono davvero tantissimi.

Si va dal Pothole Knitting di Juliana Santacruz Herrera che mette una pezza alle buche delle strade di Parigi

Pothole Knitting di Juliana Santacruz Herrera: mettere una pezza alle buche delle strade di Parigi

All'Urban Knitting, uno su tutti quello che ha decorato questo ponte a Bilbao.

URBAN KNITTING BILBAO: KNITTERS



Al "The Pothole Gardener" ovvero l'arte di Steeve Wheen che imbellisce le buche lungo le strade e sui marciapiedi londinesi con mini-giardini fioriti.

Shoreditch-High-Street-London-Pothole-Garden-Steve-Wheen

Alla decorazione di alberi con l'uso delle stoffe, egregiamente creato dall'artista di fama mondiale Kusama.

Ascension of Polka Dots on Trees - Yayoi Kusama, Cours Mirabeau Aix en Provence, Marseille-Provence 2013             7     2        Newer Older  Cours Mirabeau Aix en Provence Marseille-Provence 20...

Senza nulla togliere agli artisti, il pallino del Cavolo è stato sempre quello del decoro e, avendo nell'ultimo anno scoperto la tecnica del tricotin, ho deciso di dare il mio contributo alla causa. 

Ecco cosa ho combinato ieri pomeriggio...






16 commenti belli:

  1. Mitica Antonella!!

    Quello che fa i minigiardini nelle buche, lo amo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che meraviglia? Lo amo anche io...e amo l'artista delle pezze.

      Elimina
  2. Sei grande! Spero che tante persone seguano il tuo esempio e portino un po' di colore alle cittá <3
    Fiorella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ voglio organizzare un knit-attack a Taranto. Una specie di mob dell'uncinetto.

      Elimina
  3. Che bello questo articolo! E tu brava come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...penso che col tricotin mi divertirò ad urbanattaccare il mondo intero!

      Elimina
  4. Antonella, mille metri avanti a tutti noi... Grandissima!

    RispondiElimina
  5. Mitica è dire poco... se non ci fossi bisognerebbe proprio inventarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrossisco nuovamente...prometto di andare a far foto a tutte le "urban-cavolate" del Cavolo...t'aspetto per un tour dal vivo!

      Elimina
  6. Gli alberi a pois: un mito!
    Bellissimo questo articolo e bravissima tu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! L'artista degli alberi a pois è un genio del pois! La amo!

      Elimina

♥ I tuoi commenti mi rendono felice e migliorano il blogacavolo. Grazie per la sincerità e l'affetto che mi dimostri! ♥