giovedì 20 novembre 2014

Interior Lovers Place #2 - Urbana 47

Ciao amici del Cavolo! Dite la verità, sapendomi a Roma con Giuliana "diCuore" eravate curiosi di sapere dove le nostre macchine fotografiche ci avrebbero portato, eh?
Ebbene si, siamo state in un bel po' di bei posti, abbiamo fatto tantissime foto e oggi vi parleremo di un ristorante a km0 che si trova nel rione Monti.
Perchè lo abbiamo scelto? Innanzitutto per la definizione "a km0" (una patita per l'ambiente come me non poteva ignorare il richiamo!).  Un ristorante-bistrot dove a far da padrone sono i prodotti stagionali e di origine locale (uno tra tutti la cioccolata dei frati Trappisti!).
Ma la nostra scelta è caduta su questo locale anche per gli arredi che rendono questo spazio il paradiso dell'industrial chic e del brocante! 
A partire dall'esterno caratteristico dove si respira un'aria retrò e chic grazie all'angolo fumatori che il locale mette a disposizione. Due belle postazioni in stile industriale sistemate ai lati del meraviglioso portone in ferro e vetro, affacciato tra i sampietrini di via Urbana.  Ed è proprio dal nome della via abbinato al numero civico che nasce il nome del locale: Urbana47.


Varcando la soglia sono stata letteralmente rapita! Il mix è perfetto, sempre in raffinato equilibrio  tra vintage, pezzi di alto design (leggi "meravigliose lampade Jieldé"!) e brocante con tocchi di industriale.  Archi in pietra, pavimenti originali e muri in cemento fanno da sfondo ad arredi anni '50 sapientemente mescolati a sedie industriali e tavoli di varie fogge. 





In un susseguirsi di piccoli atri e stanze, Urbana47 offre angoli accoglienti, privati e rilassanti. 




Da ogni punto si volti, l'ospite è accolto da una minuziosa cura dei dettagli. Dettagli rappresentati da oggetti che sembrano capitati lì per caso ma che sono sicura siano stati sistemati ad arte. 
Come le scarpe appese in vari posti: un tocco di rosso inedito e ben calibrato.

Qui ho lasciato il mio tocco indirizzando
il faretto ben bene verso le scarpe!




Un esempio di particolari studiati è anche il lampadario in gocce che pende dal soffitto a volta rifinito in cemento creando un gioco di luci ed ombre.





Di stanza in stanza, io e Giuliana siamo arrivate in un piccolo disimpegno, dove come per magia si è aperta davanti a noi una porta di una stanza "segreta" ed inattesa: un piccolo cinema. Si, avete letto bene: all'interno del locale dove avevamo appena mangiato e scattato tutte le foto che avete visto fin'ora c'è una piccola sala cinematografica funzionante. Una sala dove vengono organizzati, tra l'altro, piccoli spettacoli teatrali e concerti d'autore.  Una sala priva di luci naturali, ma ricca di lampade e punti luce davvero interessanti.






Urbana47 è davvero il luogo perfetto per chi ha voglia di mangiare cibo buono circondato dal bello e dalla quiete. Definirei questo locale come una sorta di oasi dove rilassare il corpo, nutrire l'anima e viceversa.
Dopo avervi mostrato il mio punto di vista, vi invito a raggiungere Giuliana sul suo meraviglioso "diCuore" per vedere Urbana47 attraverso i suoi occhi ed i suoi splendidi scatti.
Anzi, approfitto anche io e mi fiondo subito da lei! Chissà cosa avrà catturato la sua attenzione...

Un abbraccio e al prossimo "Interior Lovers Place"!

0 commenti belli:

Posta un commento

♥ I tuoi commenti mi rendono felice e migliorano il blogacavolo. Grazie per la sincerità e l'affetto che mi dimostri! ♥